Visioni, deliri e racconti a proposito di cultura horror, musica, cinema, libri e humor nero tendente al macabro... Il blog di Tiziano G. Bertoni

martedì 19 febbraio 2013

I dieci migliori film sulla droga

Paura e disgusto a Las Vegas
Esiste un sotto-genere, nel variopinto mondo della celluloide, che è quello dei film sulla droga, altrimenti detti drug-movies. Quella che segue è la mia personale classifica dei migliori dieci mai prodotti fino ad oggi. 


La classifica dei migliori film sulla droga: la Drug-movies top ten

  1. Trainspotting (1996): tratto dall'omonimo romanzo del 1993, il film rivelazione degli anni novanta, il capolavoro che ha rivelato al mondo intero la bravura eclettica di Danny Boyle e la penna al vetriolo di Irvine Welsh, cintura nera del politicamente scorretto. Una colonna sonora da urlo e un cast di nuovi talenti del cinema britannico (su tutti: Ewan McGregor e Robert Carlyle), fanno di trainspotting il numero uno dei film sulla droga, quello che più di ogni altro è riuscito nell'intento di raccontare ad un vasto pubblico il mondo delirante, anarchico e squallido dei tossicodipendenti professionisti, senza i falsi moralismi di altre opere e neanche un briciolo di commiserazione. Squisitamente pop.
  2. Drugstore cowboy (1989): Diretto da Gus Van Sant ed interpretato da un formidabile Matt Dillon, qui in una delle sue migliori interpretazioni di sempre, Drugstore cowboy è il racconto disilluso ed esemplare di una banda di tossicodipendenti dedita ai furti nelle farmacie. Con la sua solita sapienza narrativa, Van Sant confeziona un drug-movie semplicemente perfetto, una storia ad orologeria dal ritmo ipnotico e coinvolgente. La sceneggiatura è dello stesso Gus Van Sant e vanta la collaborazione dello scrittore beat che più ha esplorato e raccontato il variegato mondo delle droghe e dei tossicodipendenti: William Burroughs. Farmacologico.
  3. Easy rider (1969): Il cult per eccellenza degli anni sessanta. Le droghe come stile di vita e fonte di guadagno in questo grezzo capolavoro diretto da Dennis Hopper ed interpretato con grazia lisergica da Peter Fonda, lo stesso Hopper e un eccelso Jack Nicholson. Un road-movie che ha segnato un'epoca e ha impresso indelebilmente nella memoria collettiva i paesaggi desertici della California, culla della contro-cultura hippy e simbolo eterno della trasgressione psichedelica, dell'America libera e selvaggia. Un'inno al viaggio (sia mentale che fisico) e soprattutto un film sulla droga vista come apertura mentale e viaggio introspettivo, all'interno di se stessi. Psichedelico.
  4. Il cattivo tenente (1992): Diretto da Abel Ferrara ed interpretato da Harvey Keitel. Per la recensione di questo film e relativa comparazione con il sequel del 2009 vi rimando al post su I due cattivi tenenti, che trovate qui.

  5. Paura e delirio a Las Vegas (1998): Tratto da uno dei romanzi più allucinogeni di tutti i tempi, Paura e delirio a Las Vegas è un altro di quei film che hanno assunto da subito lo status di cult ciniematografico sociale e culturale. Johnny Deep e Benicio del Toro sono i protagonisti assoluti di questo delirio psichedelico-demenziale, frutto delle meningi intossicate da ogni genere di droga esistente in natura del dottor Gonzo, alias Hunter S. Thompson. Un viaggio esilerante e perverso nei meandri colorati e folli della città del peccato, Las Vegas, alla ricerca del sogno americano e dello sballo perfetto. Geniale. 
  6. Il cattivo tenente: ultima chiamata New Orleans (2009): Diretto da Werner Herzog ed interpretato da Nicholas Cage. Per la recensione di questo film e relativa comparazione con il film di Ferrara del 1992 vi rimando al post su I due cattivi tenenti, che trovate qui.
  7. Requiem for a dream (2000): Un film in tre atti di Darren Aronofsky, regista dei recenti The Wrestler e Il cigno nero. La storia decadente di tre amici tossicodipendenti, più la madre di uno di loro, raccontata con tocco autoriale e un notevole dispendio di effetti visivi. Allucinato.
  8. Amore tossico (1983): Un film pasoliniano, dall'impronta neo-realista, che racconta la vita di tutti i giorni di un gruppo di tossicodipendenti romani. Uno dei film sulla droga più crudi e realistici mai prodotti, in cui il vizio dell'eroina viene mostrato in tutto il suo degrado e squallore. Interpretato da veri tossicodipendenti, amore tossico è un film scioccante, sinceramente brutale. Un po' il Christiane F. italiano. Pasoliniano.
  9. Christiane F.-Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino (1981): Il film shock che ha portato all'attenzione dell'opinione pubblica il problema dell'eroina. Un vero vademecum sull'abisso morale e fisico degli eroinomani. La colonna sonora è firmata David Bowie, che compare nel film nei panni di se stesso, durante un concerto. Angosciante.
  10. Cocaina (1988): un classico degli anni ottanta, interpretato da un notevole James Wood e un'altrettanto brava Sean Young. La discesa negli inferi della cocaina di una giovane coppia della middle-class americana. Un film dal chiaro intento moraleggiante, che però si lascia guardare e pur nella sua schematicità riesce a ben rappresentare gli atteggiamenti tipici di chi è schiavo del vizio. Old Style. 

16 commenti:

  1. Easy Rider... un capolavoro. Un viaggio ALLUCINANTE.. E poi Jack Nicholson col caschetto da football?? ne vogliamo parlare?

    RispondiElimina
  2. Concordo in pieno. Un film che ha segnato un'epoca... Dennis Hopper era un grande: pace all'anima sua.

    RispondiElimina
  3. io avrei tolto 'amore tossico' ( na schifezza secondo me) e inserito scarface, e avrei messo christiane f. al primo posto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua osservazione è molto pertinente, dato che anche in Scarface la cocaina aveva un ruolo predominante... avendolo già inserito nella classifica dei dieci migliori film di mafia, però, ho preferito non metterlo anche in questa classifica... amore tossico è molto pulp-trash, in effetti, e non a tutti piace...

      Elimina
  4. titoli azzeccati, anche io avrei messo però Scarface

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh... Scarface è un capolavoro, non ci sono dubbi... però continuo a considerarlo più un gangster-movie che un drug-movie :)

      Elimina
  5. Mi sa che vi siete dimenticati di Blow

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Blow è un bel film, ma a mio avviso non è un drug movie ma un gangster movie... grazie per il suggerimento, in ogni caso :)

      Elimina
  6. In To The Void è un film molto particolare...poi c'è ritorno dal nulla (the basketball diaries), e Spun

    RispondiElimina
    Risposte
    1. paradiso + inferno non può mancare...;)

      Elimina
    2. Sì, in effetti sono tutti molto belli... metterne solo dieci mi ha un po' limitato nella scelta, in effetti... diciamo che ho cercato di mettere quelli più "spettacolari" oppure "storici"... grazie :)

      Elimina
  7. scusate, io aggiungerei anche basketball diares (Ritorno dal nulla), di Di Caprio quando era giovane.
    Parla della dipendenza data dall'eroina...... Bel Film U.U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, in effetti è molto bello... il limite di una top ten, purtroppo, è che ce ne stanno solo dieci :D ... ma basketball diaries merita una visione, senza dubbio... grazie!

      Elimina

IL CUORE NERO DEGLI ANGELI

IL CUORE NERO DEGLI ANGELI
IL CUORE NERO DEGLI ANGELI
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Estratto di "The Angels Chronicles" by Casini Editore

Lettori fissi